Archivi categoria: Percorsi e architettura

La priorità: Piazzale Orsi

 

Con delibera 29.04.2013 il Comune di Rovereto approvava il Piano Urbano della Mobilità.

La necessità espressa dalla Giunta comunale di allora fu quella di predisporre un progetto unitario che contemplasse tutti i tipi di mobilità all’interno dell’area comunale.

Il metodo utilizzato fu un lungo ed articolato percorso partecipativo di ascolto e progetto nella convinzione che il coinvolgimento attivo di una coscienza sociale ormai matura sui temi dell’ambiente e della salute, avrebbero reso più evidente le probabilità di successo delle politiche pianificatorie.

Il P.U.M. del Comune di Rovereto si configurò quindi come il prodotto finale di un processo dinamico molto articolato che lo rendeva  contenitore  non solo di analisi e  proposte dei professionisti ma anche di contributi e  soluzioni emerse da altri piani, studi e progettualità generali e specifiche che avevano rilevanza per la mobilità e le opere pubbliche.

Continua la lettura di La priorità: Piazzale Orsi

Un nuovo corso Rosmini

Questo weekend la città di Rovereto vedrà l’inaugurazione di due importanti realtà commerciali: una in zona industriale l’Orvea, l’altra all’Ex stazione autocorriere, il supermercato Conad.
Non si tratta semplicemente dell’apertura di due negozi ma di due operazioni di riqualificazione urbanistica, avviate durante la precedente amministrazione ed ora arrivate al processo di realizzazione.

Due interventi significativi, nati da percorsi di rigenerazione del paesaggio urbano, differenti ma non contrapposti, due operazioni di urban recycling, tema molto attuale, laddove la città ha bisogno di ripensarsi, di riattivarsi.

Continua la lettura di Un nuovo corso Rosmini

Girovagando per musei: Mart, Muse, Museion, MMM Corones

4 musei realizzati tutti nell’ultimo decennio, 4 esempi di architettura contemporanea di grande respiro, 4 firme di  richiamo internazionale, progetti che si sono interfacciati con contesti complessi, di grande delicatezza paesaggistica. 4 nuovi segni di architettura contemporanea  che ne hanno ridisegnato il luogo. Un risultato da scoprire e da visitare,  in una regione che ha voluto e saputo investire sulla cultura.

Un itinerario di turismo culturale sulle tracce dell’architettura contemporanea in Trentino Alto Adige, tutto da scoprire e valorizzare. L’architettura dei musei tra il 2002 e il 2015. Lo consiglio!

Rovereto + Trento + Bolzano + Plan de Corones.

Continua la lettura di Girovagando per musei: Mart, Muse, Museion, MMM Corones

Girovagando in Trentino. Itinerari contemporanei Valsugana

Girovagando per il Trentino, alcuni esempi molto interessanti di opere di recente realizzazione, che mostrano una ricercata e ben riuscita interazione con il paesaggio dove si inseriscono.

Architettura e paesaggio: percorsi del contemporaneo trentino.

Situato nella zona nord del Comune di Pergine, il progetto,  prevede la ristrutturazione edilizia e l’ampliamento di un edificio degli anni ’60 riadattato alle esigenze dei nuovi proprietari. Un volume puro, piuttosto compatto, articolato in tre piani fuori terra, che ben si armonizza nel contesto costruito esistente.

Il colore dominante, il bianco, risalta una composizione di corpi ben proporzionati ed incastrati tra di loro. Ottimo esempio di riqualificazione di un edificio esistente, adattata al vivere contemporaneo e alle logiche del risparmio energetico.

Girovagando in Trentino – Itinerari contemporanei Giudicarie

Girovagando per il Trentino, alcuni esempi molto interessanti di opere di recente realizzazione, che mostrano una ricercata e ben riuscita interazione con il paesaggio dove si inseriscono.

Architettura e paesaggio: percorsi del contemporaneo trentino

Casa Riga, Comano Terme

Una casa che scompare nel paesaggio, nascosta nel fianco di una montagna e a ridosso del bosco. Il progetto sfrutta l’andamento naturale del terreno, la casa diventa quasi impercettibile, solo un taglio orizzontale vetrato verso valle.

Bella interpretazione di architettura paesaggistica contemporanea dove l’oggetto si inserisce, scomparendo nel terreno, salvo emergere con un segno molto netto orizzontale. Residenza di un imprenditore agricolo, bed&breakfast e agriturismo. L’intera costruzione è stata realizzata ad alto risparmio energetico. La struttura ipogea è interamente in legno a vista e le finiture esterne sono realizzate con pietra e legno locali.
Gli autori: architetti Stefania Saracino e Franco Tagliabue.
Realizzazione: 2014

 

Vallesinella Hotel/Restaurant/Bar, Madonna di Campiglio.

Un piccolo albergo immerso nel Parco Naturale Adamello Brenta. Un oggetto architettonico che sceglie il dialogo con il contesto naturale attraverso l’interpretazione del tradizionale modello costruttivo del luogo. Studiare le ragioni costruttive formali dell’architettura tradizionale e renderle con un linguaggio contemporaneo, quello dell’autore. I Materiali usati, sono quelli tradizionali, il legno soprattutto, aiutano a tramandare la memoria.   Il gesto architettonico è deciso non si nasconde o mimetizza con la natura, crea un dialogo e aggiunge la sua presenza come un valore del contesto.

Gli autori: Studio Nexus Storo.

Girovagando in Trentino – Itinerari contemporanei sul Garda

Girovagando per il Trentino, alcuni esempi molto interessanti di opere di recente realizzazione, che mostrano una ricercata e ben riuscita interazione con il paesaggio dove si inseriscono.

Architettura e paesaggio: percorsi del contemporaneo trentino

Bar Alla Sega, Torbole

Sulla passeggiata lungolago di Torbole, si incontra un elegante parallelepipedo appoggiato sulla spiaggia. Bella interpretazione di opera contemporanea in armonia con il paesaggio circostante

Linee nette definiscono un volume puro, fori vetrati ritagliati con eleganza , scavano il volume e lo alleggeriscono.

Gli autori: architetti Matteo Marega e Massimo Chizzola, ing. Renzo Voltolini (strutture), p. i. Stefano Benini e Andrea Pendesini (impianti).